L’Eporediese apre le porte agli infermieri di domani

23 Gennaio 2015
L’Eporediese apre le porte agli infermieri di domani

Si torna sui banchi con i tirocinanti dell’università

Da gennaio 2015 la Clinica Eporediese di Ivrea è entrata a far parte delle sedi per lo svolgimento delle attività di tirocinio rivolte agli studenti del Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università degli Studi di Torino, sede di Ivrea. Dopo attenti confronti con i coordinatori del corso di Laurea ovvero il Dott. Diego Targhetta Dur e la Dott.ssa Elvira Signaroldi, la Clinica Eporediese è diventa parte del progetto formativo rivolto agli infermieri di domani.
“L’insegnamento clinico risulta essere un aspetto peculiare della formazione infermieristica attraverso il quale gli studenti crescono professionalmente – afferma Donatella Carola, Responsabile dei Servizi Sanitari della Clinica Eporediese – durante lo stage infatti si sviluppa in loro la consapevolezza di fare parte di un gruppo che deve imparare ad interagire sia con i pazienti e sia con il resto del personale”.
In questi importanti mesi formativi gli studenti apprendono a pianificare, fornire, valutare l’assistenza infermieristica globale richiesta, sulla base delle conoscenze e capacità acquisite, imparando così non solo a essere membri di un team, ma anche a guidare lo stesso.
“Già durante le fasi di programmazione ed organizzazione del progetto – continua Donatella Carola – all’interno dello Staff della nostra Clinica, ho riscontrato grande entusiasmo ed impegno che ha coinvolto un po’ tutte le figure in gioco come medici, infermieri e ausiliari. Un ottimo clima insomma per accogliere i colleghi di domani e far sì che inizino questa avventura nel migliore dei modi”.
La Clinica Eporediese si pone dunque come punto formativo importante per gli studenti che un giorno saranno professionisti e lo fa anche grazie al lavoro dei tre Tutor: Massimiliano Strippoli, Valentina Talentino e Alexia Digitali che, insieme all’équipe multidisciplinare, guidano e contribuiscono al progetto formativo concorrendo al raggiungimento, durante l’arco dell’anno, degli obiettivi prefissati.
“I tirocinanti destinati alla nostra struttura – spiega la Responsabile dei Servizi Sanitari – esercitano il loro tirocinio nelle Unità
Funzionali di Chirurgia Vascolare, Neurochirurgia ed Ortopedia, partecipando attivamente a tutte le attività infermieristiche proprie del reparto, nel limite delle loro competenze”.
Al fine di un apprendimento il più possibile esaustivo, i Tutor clinici e la Responsabile dei Servizi Sanitari di Ivrea, previo confronto con la sede universitaria, hanno ritenuto opportuno che lo studente infermiere debba osservare ed imparare a gestire il paziente già a partire dall’accettazione del prericovero e sino alla alla dimissione. La giornata dello studente si svolge quindi per turni, ognuno di loro è affidato ad un infermiere guida e viene contestualmente supervisionato dal proprio Tutor di riferimento che a cadenze prestabilite organizza degli incontri utili ad analizzare i progressi fatti dallo stagista, sulla base del progetto formativo.
Gli obiettivi di apprendimento dello studente nello svolgimento del Tirocinio sono organizzati secondo i seguenti macro obiettivi:

  • Assistenza
  • Organizzazione e lavoro di équipe
  • Formazione e autoformazione

© Copyrights 2019 - Clinica Eporediese - privacy policy - powered by IT Impresa